Incredibile ma vero!
Il nostro chitarrista Ivan lo scorso 26 Ottobre 2015, è riuscito a salire sul palco con gli U2 a suonare con loro,
insieme anche a suo fratello Andrea, portando il nome REJOICE vicino a Bono e soci!

Ecco il video di "Angel of Harlem",
la canzone suonata con i 4 irlandesi
(courtesy U2gigs.com )!



Ecco il suo racconto esclusivo:
Tutto è nato con un cartello con scritto "2 guitar players and brothers. Can we play with U2?" ed il sogno della vita da realizzare. Io e mio fratello Andrea siamo andati a Londra a vedere i primi 2 dei 6 concerti degli U2 che han fatto alla O2 Arena, con mamma, papà, zii e amici tra cui Angelo, cantante della nostra band, ma soprattutto il nostro grande sogno da avverare. Suonare con i nostri idoli di una vita! Partiti con in valigia il cartello e con nel cuore l'emozione anche solo per rivederli insieme, arriviamo a Londra al primo concerto di Domenica 25 Ottobre 2015. Guadagniamo la transenna con fatica all 'e' stage e mostriamo fin da subito il nostro cartello! Ma gli U2 solitamente fin quel momento non avevano fatto salire nessuno a suonare durante il primo concerto in ogni città, Infatti così è stato. Il giorno dopo, secondo concerto, lunedì 26 Ottobre 2015, ci rimettiamo in fila per la transenna sempre all 'e' stage, con una forza maggiore e consapevolezza di riuscire a farcela. Quella sera infatti erano presenti anche i nostri genitori e il nostro amico fraterno Angelo, cantante dei Rejoice e della nostra band originale Revangel, che ci hanno supportato ed aiutato tantissimo! Arriva il momento clou. Finisce "Desire" e in scaletta è il momento di "Angel of Harlem", ovvero la canzone "prestata" a questo "gioco". Vediamo Bono arrivare verso di noi, probabilmente aveva intravisto il nostro cartello durante le canzoni precedenti. Il cuore e il tempo si fermano. Arriva da noi e dice: "ohohhooh..c'è qualcuno che vuole suonare?" Noi in coro: "Twooo!! brothers!! two brothers!!" Edge: "Two guitars"! Bono: "Two brothers! Two guitars! Sapete gli accordi di Angel of Harlem? Sapete suonare Angel oh Harlem?" Noi: "yeesss"! Bono: "Ok, come on stage!" Pelle d'oca anche nel riscriverlo!! Io salto la transenna come se pesassi 20Kg, 2 bodyguards mi prendono di peso, mi aiutano e mi indicano la scaletta del palco "come on stage!" Salgo e sono sul palco degli U2. Non ci credo. Subito Bono mi dà il benvenuto, mi guarda negli occhi e mi saluta "Salve, come va signore?" Io gli stringo la mano con 2 mani con uno sguardo di felicità e ringraziamento. Alzo il braccio in segno di vittoria e il pubblico fa un boato! Figata!! Sale anche mio fratello Andrea e saluta Bono stringendolo con un abbraccio fraterno. Uno dei momenti più emozionanti da vedere. Bono indica mio fratello e dice: "date la prima chitarra a quest'uomo!" Arriva la prima chitarra acustica (una Fender) e la prende Andrea. Era prevista solo 1 chitarra da parte dei tecnici sotto il palco, infatti Bono inizialmente, e Edge insistentemente chiama il suo tecnico "Dallas! Dove è la seconda chitarra?". Bono che si scusa con il pubblico per Edge "Scusate Edge è sempre un po' nervoso quando ci sono i ragazzi..." 5 secondi arriva di fretta dal palco principale il mitico Dallas Schoo, tecnico di The Edge, con un'altra acustica! Io con un sorriso a 1000 denti gli vado incontro esclamando "Dallas!! Thank you!" mentre mi mette addosso la seconda chitarra! (un'altra fender, propria di Edge! Quella che usa ultimamente durante Sweetest thing!) Bono mi fa segno e mi dice dove stare ed Edge attacca con Angel of Harlem finalmente!! Io e Andrea felici come non mai, suoniamo sciolti, una cosa incredibile, come se le 25000 persone fossero le solite 50-200 che vengono in media solitamente a vedere i concerti della nostra band!! The Edge che ci suona a fianco e ci fissa, inizialmente per vedere la nostra preparazione poi, una volta capito che mastichiamo pane e U2 da una vita, ci sorride e ci fa occhiolino!! Bono che canta in fronte al pubblico, ma poi torna da noi a guardarci e a suggerirci il cambio d'accordo "LA minore" e noi annuiamo come per dire "lo sappiamo bene!" Io che vado anche vicino Larry e Adam per godermi anche loro, Andrea che mi segue! Era come suonare con vecchi amici che non vedevi da tempo!! Poi ci giriamo verso il nostro amico/cantante Angelo e i nostri genitori, rimasti giù dal palco in prima fila, per rendergli omaggio...bellissimo! Arriva Bono e ci indica di seguirlo. Percorre con noi tutta la passerella e ci uscire dal palco principale! Tutta la folla che ci urla e ci applaude!! Purtroppo non abbiamo avuto modo di salutarli e ringraziarli, però quando siamo arrivati nel backstage, tutta la loro crew, i tecnici, erano emozionati anche loro, e ci hanno fatto la festa! Rocko in primis! Stupendi! Dallas mi prende la chitarra e si scusa tantissimo con me dicendo che la mia chitarra non era stata attaccata, o che non aveva funzionato qualcosa. Io gli dico che non c'era assolutamente problema! Ci dice di aspettare lì nel backstage. 1 minuto e ci portano le 2 chitarre con custodie in regalo!!! Non avremmo mai pensato che ce ne regalassero addirittura 2! Ci danno tutte le indicazioni per trovarci a fine concerto, per ritirarle! Torniamo quindi a vedere la parte finale del concerto. Un concerto che non è più lo stesso di prima però! E' ancora più magico, anche se non ci non ci rendiamo conto di quelle che è successo! Sembrava che sul palco in quel momento ci fosse un'altra band.. gli U2 veri, i miti, non quelli "normali" che hanno suonato con noi!! Finisce il concerto, attendiamo fuori come in accordo con la security degli U2, arriva Dallas in carne ed ossa a portarci le 2 chitarre!! Dà la fender che ha usato sul palco, ad Andrea! Si volta da me e si scusa di nuovo per il fatto che sul palco la mia chitarra non fosse attaccata, quindi mi consegna un'altra chitarra, non quella che avevo usato che era importante di Edge, ma, forse per farsi perdonare del fatto che la mia non era attaccata, un'altra di Edge, una Taylor!! Ringraziandolo e facendo una foto ricordo lo salutiamo e usciamo dall'O2 Arena, direzione hotel. Ma era solo l'inizio della notte! Almeno due ore di tempo per arrivare in hotel, migliaia di persone fuori dal palazzetto e in metropolitana ci fermava congratulandosi con noi, e per fare la foto insieme! Possiamo proprio dire "star per una notte"! The unforgettable fire! <3 - Ivan Montafia -


Torna all'archivio NEWS!

Rejoice tributo U2

Il tributo U2 che viene dal cuore

News